Consultazione sul contenuto minimo dei diritti dei passeggeri con biglietti prepagati, inclusi i servizi in abbonamento

L’Autorità dei trasporti ha avviato una consultazione su misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti, anche di natura risarcitoria, che i passeggeri in possesso di titoli di viaggio prepagati, per spostamenti ripetuti e con validità temporalmente definita, ivi compresi gli abbonamenti, possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi ferroviari di Alta Velocità.

Termine per la partecipazione: 10 gennaio 2016. Fissata audizione presso la sede ART di Torino il 16 dicembre 2015. Conclusione del procedimento entro il 1° marzo 2016.


Delibera n. 103/2015 – Misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti, anche di natura risarcitoria, che i passeggeri in possesso di titoli di viaggio prepagati per spostamenti ripetuti tra determinate città e con validità temporalmente definita, ivi compresi gli abbonamenti, possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi ferroviari ad Alta Velocità

Allegati

Allegato A – Misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti, anche di natura risarcitoria, che i passeggeri in possesso di titoli di viaggio prepagati, per spostamenti ripetuti e con validità temporalmente definita, ivi compresi gli abbonamenti, possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi ferroviari di Alta Velocità.

Allegato B – Modalità per la partecipazione alla consultazione.

Osservazioni scritte inviate all'Autorità

Con riferimento alla consultazione suindicata, sono pervenute all’Autorità osservazioni scritte da parte dei seguenti soggetti:

ADICONSUM

ADOC

Cittadinanzattiva

Comitato pendolari AV Torino – Milano, comitato AV Firenze-Bologna, comitato AV Bologna-Firenze, C.R.U.F.E.R. Comitato AV Torino-Salerno, Bologna-Milano, Firenze-Roma, Roma-Napoli, Roma- Salerno, Salerno-Napoli e viceversa

De Angelis Mario

Federconsumatori nazionale

Garito Giuliana

Gussoni Guido

NTV

Reda Dario

Regione Emilia-Romagna

Ricotta Simona

Scarnati Luca

Trenitalia