La regolazione economica di ART introduce maggior efficienza nel sistema portuale italiano per superare il «gap» di competitività della logistica nel nostro Paese

Comunicato stampa n. 18/2018

9 ottobre 2018

Il Presidente dell’Autorità, Andrea Camanzi, interviene al 4° Forum Conftrasporto, a Cernobbio.


“La regolazione economica di ART consente di introdurre maggior efficienza nel sistema portuale per superare il «gap» di competitività della logistica nel nostro Paese”.

Lo ha dichiarato Andrea Camanzi, Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, nel suo intervento al 4° Forum Internazionale Conftrasporto, in corso oggi a Cernobbio.

Al riguardo Camanzi ha ricordato le misure adottate da ART a maggio scorso per garantire l’accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture portuali. “Queste decisioni  forniscono alle Autorità di sistema portuale (AdSP) un quadro di riferimento univoco per assicurare l’accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture, il miglioramento dell’efficienza produttiva, anche attraverso l’introduzione di un sistema incentivante per la determinazione dei canoni e la correlazione della durata delle concessioni agli investimenti”.

Per Camanzi “la regolazione economica ART non solo aiuta il sistema dei porti a recuperare efficienza e competitività, ma fornisce utili elementi di misurazione quantitativa per le scelte che il Governo deve assumere nell’esercizio del suo ruolo di indirizzo politico”.