Autostrade: indetta consultazione pubblica su elementi per nuova concessione di «A12 Sestri Levante-Livorno, A11/12 Viareggio-Lucca, A15 diramazione per La Spezia» piu’ «A10 Ventimiglia-Savona» e sistema tariffario di pedaggio

(Please note that this content is available in Italian language only)
Press release No 9/2019

5 July 2019

L’Autorità, con delibera n. 86/2019 del 4 luglio 2019, ha indetto una consultazione pubblica sugli elementi per la definizione dello schema di concessione relativo alle tratte autostradali «A12 Sestri Levante-Livorno, A11/A12 Viareggio-Lucca, A15 diramazione per La Spezia» (attualmente in concessione a SALT-Società Autostrade Ligure Toscana S.p.a.) e «A10 Ventimiglia-Savona» (attualmente in concessione ad Autostrada dei Fiori S.p.a.) e sul relativo sistema tariffario di pedaggio.

Nessuna di tali tratte, singolarmente presa, raggiunge l’estensione chilometrica minima di 180 km dell’ambito ottimale di gestione delle tratte autostradali definito dall’Autorità con la Delibera n. 70/2017. Al riguardo, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha rappresentato l’intenzione di avviare un procedimento di gara per l’affidamento in concessione congiunto delle tratte autostradali in oggetto. L’estesa chilometrica cumulata delle descritte tratte autostradali, pari a 268,20 chilometri totali, potrà consentire di sfruttare le economie di scala che si possono generare con l’aumento dimensionale delle tratte in concessione.

Gli elementi per la definizione dello schema di concessione da porre a gara elaborati dall’Autorità riguardano l’oggetto dell’affidamento, la durata della concessione, l’allocazione dei rischi, gli obiettivi di qualità del servizio, la regolazione tariffaria e le fattispecie che possono dare luogo alla revisione del Piano Economico Finanziario.

I principali aspetti che compongono il sistema tariffario di pedaggio sono il periodo regolatorio, su base quinquennale, le attività soggette a regolazione tariffaria, la determinazione delle tariffe di pedaggio col metodo del “price-cap”, l’individuazione del perimetro dei costi ammissibili del concessionario e loro valorizzazione e la definizione di obblighi di contabilità regolatoria dei costi e separazione contabile.

I soggetti interessati potranno inviare le proprie osservazioni sul documento recante gli elementi per la definizione del suddetto schema di concessione e sistema tariffario entro il 9 agosto 2019.

Il documento posto in consultazione è disponibile sul sito web dell’Autorità.