Advisory board

Con delibera del 31 maggio 2017 n. 74 l’Autorità di regolazione dei trasporti ha costituito il proprio Advisory board  con funzioni consultive del Consiglio.

Il board, istituito ai sensi dell’Articolo 13 Regolamento organizzazione e funzionamento dell’Autorità, è composto da sei membri scelti tra professori universitari ed esperti  di formazione giuridica, economica e ingegneristica.

Essi dovranno elaborare analisi e studi sulle questioni strategiche e metodologiche che  l’Autorità deve affrontare, a partire dall’attuale fase di avvio della sua attività di regolatore dei trasporti.

Il board  non sarà in alcun modo coinvolto nella trattazione delle specifiche questioni oggetto di decisione del Consiglio.

I componenti designati sono:

  • Dott.ssa Ginevra Bruzzone – Assonime, Associazione fra le Società italiane per Azioni
  • Prof. Giovanni Fraquelli – Università degli Studi del Piemonte Orientale
  • Prof. Chris Nash – già, Università di Leeds
  • Prof. Marco Ponti – Politecnico di Milano (autosospensione temporanea dall’incarico)
  • Prof. Andrew Smith – Università di Leeds
  • Prof. Eddy Van de Voorde – Università di Anversa

Per i primi 18 mesi di attività, il coordinamento del board  sarà assicurato congiuntamente dalla Dott.ssa Ginevra Bruzzone e dal Prof. Chris Nash. Con delibera del 6 dicembre 2018 n. 131, l’Autorità ha confermato la Dott.ssa Ginevra Bruzzone e il Prof. Nash per lo svolgimento del coordinamento del board sino alla scadenza triennale del medesimo.

L’incarico di componente dell’Advisory board  è svolto a titolo gratuito,  ha una durata di tre anni ed è riconosciuto il rimborso delle spese eventualmente sostenute per viaggio, vitto e pernottamento, funzionali all’espletamento dell’incarico, debitamente documentate, per un ammontare annuo non eccedente il limite di euro 5.000,00.

Ai componenti che svolgono funzioni di coordinamento è  riconosciuto un compenso individuale omnicomprensivo lordo annuale di euro 4.000,00.

I membri del board  sono sottoposti ad un regime declaratorio sugli eventuali conflitti di interesse incompatibili con l’incarico.


DOCUMENTI ALLEGATI