Consultazione in materia di contenuto minimo degli specifici diritti che gli utenti dei servizi di trasporto ferroviario e con autobus possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi e delle relative infrastrutture con riguardo al trattamento dei reclami

L’Autorità di regolazione dei trasporti sottopone a consultazione pubblica lo schema di atto di regolazione recante “Misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti che gli utenti dei servizi di trasporto ferroviario e con autobus possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi e delle relative infrastrutture con riguardo al trattamento dei reclami”.

Il documento di consultazione e le modalità di partecipazione sono riportati, rispettivamente, negli Allegati A e B della delibera n. 211/2020 del 17 dicembre 2020 e sono pubblicati, con la Relazione illustrativa degli Uffici e allo Schema di analisi di impatto della regolazione, sul sito web istituzionale dell’Autorità.

I soggetti interessati potranno inviare le proprie osservazioni e proposte di modifica sul testo dello schema di atto di regolazione sottoposto a consultazione, esclusivamente in formato editabile (DOC o ODT), entro e non oltre le ore 24:00 del giorno 29 gennaio 2021, all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): pec@pec.autorita-trasporti.it con l’indicazione del mittente e la dicitura:Contenuto minimo diritti degli utenti dei servizi di trasporto ferroviario e con autobus trattamento dei reclami – delibera n. 211/2020”.

I partecipanti alla consultazione che intendono richiedere di illustrare le proprie osservazioni e proposte innanzi al Consiglio dell’Autorità nel corso dell’Audizione a tal fine convocata il 4 febbraio 2021, alle ore 11:00, mediante videoconferenza con l’utilizzo di piattaforma “Microsoft Teams”, devono presentare la relativa istanza contestualmente alla trasmissione dei contributi o, comunque, entro e non oltre le ore 24:00 del 1° febbraio 2021, all’indirizzo di posta elettronica certificata pec@pec.autorita-trasporti.it, indicando il nominativo del/dei partecipanti e il relativo indirizzo di posta elettronica.

Decorso il termine per la relativa presentazione, le osservazioni e proposte pervenute sono pubblicate sul sito web istituzionale dell’Autorità.


Si comunica che per impegni istituzionali sopravvenuti, l’audizione relativa al documento di consultazione “Misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti che gli utenti dei servizi di trasporto ferroviario e con autobus possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi e delle relative infrastrutture con riguardo al trattamento dei reclami” di cui alla delibera dell’Autorità n. 211/2020, mediante videoconferenza con l’utilizzo di piattaforma “Microsoft Teams”, è rimandata al giorno 9 febbraio p.v. alle ore 11:00


Delibera n. 211/2020 – Procedimento avviato con delibera n. 147/2020 – Indizione della consultazione pubblica sulle “Misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti che gli utenti dei servizi di trasporto ferroviario e con autobus possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi e delle relative infrastrutture con riguardo al trattamento dei reclami”

ALLEGATI ALLA DELIBERA
ALTRI DOCUMENTI
Osservazioni scritte inviate all'Autorità

Con riferimento alla consultazione suindicata, sono pervenute all’Autorità osservazioni scritte da parte dei seguenti soggetti:

Altroconsumo

ANAV

ASSTRA

Autostazioni Milano

Busitalia

Cittadinanzattiva

Federconsumatori

Ferrovie Sud Est

FlixBus Italia

ITALO - Nuovo Trasporto Viaggiatori

RFI e Grandistazioni Rail

Studio Malena e associati

Trenitalia Tper

Trenitalia

Trenord