Aeroporto di Firenze (ADF): risolta davanti all’Autorità di regolazione dei trasporti la controversia tra ADF e compagnie aeree

(Please note that this content is available in Italian language only)
Press release No 10/2015

7 May 2015

  • Approvata dall’Autorità la proposta definitiva ADF di revisione dei diritti aeroportuali
  • Primo caso di controversia sui diritti aeroportuali risolto con la nuova procedura ART
  • I nuovi diritti fissati a poco più di un mese dal termine della consultazione tra gestore e utenti
  • Apprezzamento per lo spirito di collaborazione di ADF e compagnie aeree
  • Gli utenti degli aeroporti beneficeranno di livelli di qualità dei servizi progressivamente crescenti

II Consiglio dell’Autorità di regolazione dei trasporti ha deliberato oggi la conformità della proposta definitiva di revisione dei diritti aeroportuali presentata da ADF al Modello tariffario di riferimento approvato da ART nel settembre 2014. Nel deliberare tale conformità, il Consiglio ha prescritto alla società ADF di apportare alcuni correttivi alla revisione dei diritti, sui quali l’Autorità eserciterà i propri poteri di vigilanza.

L’approvazione della revisione dei diritti aeroportuali, nonostante l’iniziale disaccordo fra le parti, è intervenuta a poco più di un mese dalla notifica dell’avvenuta conclusione della consultazione tra le parti.

La rapida conclusione dell’accordo dimostra l’efficacia dei modelli di regolazione elaborati dall’Autorità in materia di fissazione dei diritti aeroportuali, il cui fine, in conformità a quanto indicato dalla Direttiva europea 2009/12/CE, è di consentire ai gestori di operare in un quadro regolatorio certo nei tempi e nelle procedure, con significativi miglioramenti nella pianificazione finanziaria degli investimenti e dei progetti di sviluppo industriale.

Il Consiglio dell’Autorità, nell’adottare la delibera, ha espresso apprezzamento per lo spirito di collaborazione manifestato dalle parti durante il procedimento per la risoluzione della controversia, che ha consentito il raggiungimento di un accordo che produrrà effetti positivi sia in termini di maggior efficienza della gestione dello scalo fiorentino che di migliori servizi prestati.