Archivio della categoria: News

consultazione pubblica

CONSULTAZIONE SUL CONTRIBUTO 2018 PER IL FUNZIONAMENTO DELL’AUTORITÀ

L’Autorità, con delibera n. 120/2017, ha posto in consultazione il documento concernente la determinazione del contributo per il funzionamento dell’Autorità di regolazione dei trasporti per l’anno 2018.  Alla consultazione sarà possibile accedere secondo le modalità definite nell’ allegato B “Modalità per la partecipazione alla consultazione”.

Le osservazioni dei partecipanti alla consultazione dovranno pervenire all’Autorità entro il 31 ottobre 2017.

Torino, 12 ottobre 2017

 

appendino

LA SINDACA DI TORINO, CHIARA APPENDINO, IN VISITA ALLO SMART MOBILITY WORLD, HA SPERIMENTATO IL «BRACCIALE» IDEATO DALLA DEED, PREMIATO AL 2° «TRANSPORT HACKATHON» PROMOSSO DALL’AUTORITÀ DI REGOLAZIONE DEI TRASPORTI.

La startup Deed è stata premiata con il wearable (dispositivo indossabile) che consente di accedere a comunicazioni direttamente dalla banchina delle fermate

facebook

Anche la sindaca Chiara Appendino ha finalmente provato il nostro bracciale allo Smart Mobility World 2017. Grazie ad ART (Autorità Regolazione Trasporti) I3P per la possibilità. Partecipando all’Evento di apertura – 2nd Transport Hackathon abbiamo ideato una soluzione fuori dal comune.
http://www.autorita-trasporti.it/autorita/ Almaviva Treatabit Comune di Torino Diario di Torino
https://www.facebook.com/get.wearable/photos/a.1685906588320853.1073741831.1680002258911286/2045674252344083/?type=3&theater

Torino, 11 ottobre 2017

_MG_5652-2

DECOLLA LA MOBILITA’ INTEGRATA AL 2° TRANSPORT HACKATHON

Grande successo dell’iniziativa con raddoppio dei partecipanti

Premiati startup e progetti che facilitano la fruizione dei servizi di trasporto

Dal bracciale che aiuta i non vedenti all’app che propone gli itinerari eco friendly

Un bracciale che permette di vidimare il biglietto e che consente ai non vedenti di ottenere informazioni sul trasporto pubblico; un’applicazione per comunicare ad altri automobilisti informazioni sul veicolo o sulle strade; un servizio di consegne a domicilio per mettere in contatto aziende e privati. DEED, RiparAutOnline e Take My Things sono le tre startup che si sono aggiudicate la vittoria al Transport Hackathon, la maratona di 56 ore promossa dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) che si è svolta dal 6 all’8 ottobre negli spazi dell’Incubatore I3P del Politecnico di Torino.

Con la loro vittoria alla seconda edizione del Transport Hackathon, le tre startup si sono aggiudicate la possibilità di portare il proprio progetto allo Smart Mobility World (Torino, 10-11 ottobre 2017) con uno stand, un kit di visibilità e la partecipazione alla Pitch session, che si svolgerà oggi, per presentare la propria idea di business ad una platea di investitori.

Comunicato stampa

Torino, 10 ottobre 2017

Andrea_Camanzi_s

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE ANDREA CAMANZI, DOPO LE AFFERMAZIONI DI VITO RIGGIO SULL’AUTORITA’ DI REGOLAZIONE DEI TRASPORTI

Con riferimento ad affermazioni che Vito Riggio ha reso stamattina presso l’8^ Commissione del Senato, il Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, Andrea Camanzi, raggiunto telefonicamente, ha dichiarato quanto segue:

“È sorprendente che Riggio, Presidente di un ente strumentale del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, ente che lui stesso ha definito «non indipendente», si sia espresso in una sede parlamentare suggerendo, a titolo personale (!?), di «eliminare» l’Autorità di regolazione dei trasporti”. “E ciò – ha proseguito Camanzi – nel corso di un’audizione parlamentare in cui lo stesso Riggio era stato chiamato a rispondere dell’operato dell’Ente che egli presiede in merito ai disagi derivanti dalla recente cancellazione dei voli della compagnia Ryanair”.

“Sorprende che tali affermazioni vengano proprio da lui – ha ricordato il Presidente Camanzi – che solo qualche anno addietro, nel presentare uno dei rapporti annuali dell’Enac, aveva assicurato la piena disponibilità dell’Ente alla allora costituenda Autorità dei trasporti auspicando che essa «riduca o addirittura elimini del tutto le inefficienze registrate dal sistema regolatorio vigente, assicurando agli operatori del settore la certezza dei tempi di approvazione e di entrata in vigore dei nuovi livelli tariffari», risultato che oggi tutti – ha puntualizzato Camanzi – riconoscono essere stato raggiunto proprio grazie all’Autorità di regolazione dei trasporti”.

 

Torino, 5 ottobre 2017

A21 Gavio

ART ADOTTA GLI ELEMENTI PER LO SCHEMA DI CONCESSIONE AUTOSTRADALE ED IL SISTEMA TARIFFARIO DEI PEDAGGI DELLE TRATTE A5, A4/A5, SATT, A21

L’Autorità di regolazione dei trasporti, con delibera n. 119/2017, ha fissato gli elementi per la definizione dello schema di concessione e stabilito il sistema tariffario dei pedaggi, relativi alle tratte autostradali A5 Torino-Ivrea-Quincinetto, A4/5 Ivrea-Santhià, Sistema Tangenziale di Torino, Diramazione Torino – Pinerolo e A21, Torino-Alessandria-Piacenza.

La decisione giunge a conclusione del procedimento avviato dall’Autorità il 31 maggio scorso e tiene conto degli esiti di una consultazione e di un’audizione pubblica dei soggetti interessati.

La Delibera dell’Autorità, disponibile sul sito www.autorita-trasporti.it , è stata trasmessa al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ai fini della pubblicazione di un unico bando di gara per l’affidamento delle suddette tratte autostradali.

ENGLISH press release

 Torino 02 ottobre 2017

Il Convegno

SEMINARIO ART SULLA “CONCORRENZA PER CONFRONTO” NEI TRASPORTI

L’Autorità di regolazione dei Trasporti celebra il quarto anniversario della sua costituzione a Torino. Disponibili sul sito le relazioni illustrate

In occasione del 4° anniversario della costituzione dell’Autorità di regolazione dei trasporti, si è svolto oggi a Torino il seminario sulla “Concorrenza per confronto nei trasporti” (yardstick competition).

Nel suo saluto ai presenti, il Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, Andrea Camanzi, ha sottolineato come questo seminario rappresenti “un esempio di trasparenza e di riflessione condivisa tra accademia e regolazione indipendente”.

L’Autorità di regolazione dei trasporti ha applicato il metodo della “competizione per confronto”, in particolare, nel segmento autostradale e ne sta valutando l’ulteriore estensione ad altri segmenti quali il TPL e gli aeroporti.

Il seminario cui hanno partecipato rappresentanti degli “stakeholders”, imprese regolate, istituzioni, associazioni di settore e degli utenti, ha visto accademici italiani ed europei confrontarsi su teorie e prassi del metodo della “concorrenza per confronto” nei trasporti, utilizzato per indicare alle imprese obiettivi di efficienza.

Programma ( ITA ed ENG )
Interventi e Relazioni
Fotografie evento

Torino 18 settembre 2017

2Hackathon

L’AUTORITÀ DEI TRASPORTI PROMUOVE LA SECONDA EDIZIONE DI TRANSPORT HACKATHON, ALL’INCUBATORE I3P DI TORINO DAL 6 ALL’8 OTTOBRE 2017

Maratona di tre giorni per lo sviluppo di idee su servizi innovativi di mobilità ed integrazione delle diverse modalità di trasporto.  Al progetto vincitore la possibilità di partecipare allo Smart Mobility World. La partecipazione all’evento di apertura è gratuita, essendo sufficiente registrarsi su Eventbrite scegliendo l’opzione “Opening Ticket”.

Torino, 11 settembre 2017

Incontro ART-AMT Lisbona 28.7.2017_

IL PRESIDENTE CAMANZI INCONTRA A LISBONA L’AUTORITÀ DEI TRASPORTI PORTOGHESE

Il 28 luglio si è svolto a Lisbona un incontro fra l’Autorità di regolazione dei trasporti (ART) e l’Autoridade da Mobilidade e dos Transportes (AMT) portoghese, organismo costituito nel 2014, operativo dal 2015 e le cui competenze si estendono a tutti gli ambiti dei trasporti, ad eccezione di quello aeroportuale, e sono declinate in modo analogo a quelle dell’Autorità italiana.

All’incontro hanno partecipato, per la parte italiana, il Presidente, Andrea Camanzi e per la parte portoghese, il Presidente, João Fernando do Amaral Carvalho ed uno degli ulteriori quattro componenti del Consiglio dell’AMT, Maria Rita Santos de Sampaio Nunes.

Nel corso dell’incontro sono stati passati in rassegna i temi di comune interesse delle due Autorità ed in particolare le prospettive della regolazione multimodale dei trasporti e della prestazione di servizi integrati, quella delle piattaforme e della gestione dei dati, e quelle della regolazione dell’accesso alle infrastrutture ed ai servizi di trasporto.

Torino, 3 agosto 2017

Camanzi Bulc

L’AUTORITÀ PRESENTA AL COMMISSARIO UE AI TRASPORTI, VIOLETA BULC, IL 4° RAPPORTO ANNUALE

Si è svolto ieri a Bruxelles, presso la sede della Commissione Europea, un incontro del Consiglio dell’Autorità di regolazione dei trasporti con il Commissario Europeo ai Trasporti, Violeta Bulc che su Twitter ha pubblicamente apprezzato il Rapporto ART e sottolineato l’allineamento tra Commissione ed Autorità riguardo alla promozione della multimodalità e dei diritti dei passeggeri” (https://twitter.com/bulc_eu).

ENGLISH –  The Authority presents its fourth annual report to EU Commissioner for Transport Violeta Bulc

Torino, 26 luglio 2017

Mattarella riceve Camanzi 12.7.2017

QUARTO RAPPORTO ANNUALE DELL’AUTORITÀ DI REGOLAZIONE DEI TRASPORTI AL PARLAMENTO

Si è svolto mercoledì 12 luglio, alle ore 15:00, presso la Sala della Regina, alla Camera dei Deputati, la Relazione del Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, Andrea Camanzi, per la presentazione del 4° Rapporto annuale al Parlamento. Al mattino i vertici dell’Autorità ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Documentazione Quarto Rapporto annuale

ENGLISH –  Fourth annual report to the Parliament of the Transport Regulation Authority

Torino, 12 luglio 2017

Pendolari treni regionali

FERROVIE: ART STABILISCE LE CONDIZIONI MINIME DI QUALITÀ DEI SERVIZI DI TRASPORTO FERROVIARIO SOTTOPOSTI AD OBBLIGHI DI SERVIZIO PUBBLICO

L’Autorità dei trasporti ha avviato una consultazione pubblica su un proprio schema di atto di regolazione che stabilisce le condizioni minime di qualità dei servizi di trasporto passeggeri per ferrovia (nazionali e regionali) connotati da obblighi di servizio pubblico (OSP). Il procedimento si concluderà entro la fine di questo anno.

I soggetti interessati potranno formulare loro osservazioni entro il 4 agosto 2017. Nell’ambito della consultazione, l’Autorità ha convocato anche un’audizione pubblica dei soggetti interessati per il 21 luglio 2017, alle ore 11,00 presso la sede ART, al Lingotto-Torino.

Vista la delibera 101 2017, i termini di cui sopra, sono prorogati al 15 settembre 2017.

Torino, 27 luglio 2017

autostrada-2

AUTOSTRADE: CONSULTAZIONE PUBBLICA SU SCHEMA DI CONCESSIONE AUTOSTRADALE A5, A4/A5, TANGENZIALE TORINO, DIR.NE TORINO – PINEROLO E A21

L’Autorità di regolazione dei trasporti, con delibera n. 86/2017 ha indetto una consultazione pubblica sugli elementi per la definizione dello schema di concessione relativo alle tratte autostradali A5 Torino-Ivrea-Quincinetto, A4/5 Ivrea-Santhià, Sistema Tangenziale di Torino, Diramazione Torino – Pinerolo e A21 Torino-Alessandria-Piacenza, nonché sul relativo sistema tariffario di pedaggio. I soggetti interessati potranno formulare osservazioni puntuali e motivate entro il 24 luglio 2017. Nell’ambito della consultazione, l’Autorità ha convocato anche un’audizione dei soggetti interessati per il 4 luglio 2017, alle ore 15,30 presso la sede dell’Autorità, al Lingotto Torino.

Torino, 26 giugno 2017

Aeroporto

L’AUTORITA’ DEI TRASPORTI AVVIA CONSULTAZIONE PER L’AGGIORNAMENTO DEI MODELLI DI REGOLAZIONE DEI DIRITTI AEROPORTUALI IN VIGORE DAL 2014

L’Autorità ha deciso di procedere all’aggiornamento dei Modelli sulla base dell’esperienza acquisita nei due anni di loro prima applicazione. I documenti di regolazione sottoposti a consultazione sono pubblicati sul sito Internet dell’Autorità, insieme a una nota metodologica e alle istruzioni per partecipare alla consultazione.

I soggetti interessati possono formulare osservazioni sugli schemi di atto di regolazione entro il 26 maggio 2017 (termine prorogato rispetto all’iniziale scadenza del 12 maggio 2017).

 

Torino, 11 maggio 2017

ferrovie

PARERE DELL’AUTORITÀ SUL CONTRATTO DI PROGRAMMA MIT-RFI, 2012-2016, PARTE INVESTIMENTI – OSSERVAZIONI ANCHE IN VISTA DEI NUOVI CONTRATTI

L’Autorità di regolazione dei trasporti ha trasmesso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il proprio parere in merito all’Aggiornamento per il 2016 del Contratto di Programma – parte investimenti 2012-2016 (CdP-I) tra MIT e RFI-Rete Ferroviaria Italiana. Il Contratto di programma è lo strumento con il quale il Ministero ed il gestore della infrastruttura convengono i rispettivi impegni in termini di attività da realizzare e risorse da investire nella infrastruttura ferroviaria nel periodo oggetto del contratto medesimo (2012-2016).

 

Torino, 14 aprile 2017

TRASPORTI: CAMANZI, L’AUTORITA’ HA GARANTITO UNA BUONA E INCISIVA REGOLAZIONE

ATTUAZIONE TEMPESTIVA DEL 4° PACCHETTO FERROVIARIO,
CERTEZZE PER OPERATORI E UTENTI

L’Autorità dei trasporti, con le sue misure di regolazione, ha applicato tempestivamente molti dei contenuti del 4° pacchetto ferroviario europeo, garantendo a tutti gli operatori e utenti del settore un quadro di regole che valorizzano l’indipendenza e l’imparzialità del gestore della rete ferroviaria nazionale”, lo ha dichiarato Andrea Camanzi, Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, al Convegno sul «IV Pacchetto Ferroviario», organizzato oggi presso il Senato della Repubblica, da Ferrovie dello Stato e Parlamento Europeo.

Non casualmente, ha proseguito Camanzi, l’ART, fin dalla sua costituzione, ha adottato misure di regolazione dell’accesso all’infrastruttura ferroviaria e fissato criteri per la determinazione del pedaggio, attuando così, primo fra i regolatori in Europa, le previsioni della direttiva Recast. È altresì intervenuta già nel 2015 sul tema degli affidamenti di contratti connotati da obblighi di servizio pubblico (OSP) e poi nel 2017 sulla definizione degli ambiti di servizio pubblico, come ha riconosciuto durante questo Convegno il relatore sulla modifica al IV Pacchetto in materia di OSP, l’Europarlamentare olandese Win van de Camp”.

Grazie a questi interventi, ha aggiunto Camanzi, oggi l’industria del trasporto ferroviario in Italia può contare sul vantaggio competitivo di una buona e incisiva regolazione. E ciò in termini di stabilità e prevedibilità della regolazione, trasparenza dei mercati ferroviari, redditività degli investimenti, competitività dei servizi ferroviari”.

Il Presidente dell’Autorità ha infine richiamato l’unicità del modello della regolazione economica indipendente, plurimodale, “il cui merito è da ascrivere al legislatore italiano che – con le misure di liberalizzazione del settore dei trasporti adottate con il DL 201 del 2011 e la istituzione dell’ART – ha attribuito all’Autorità ampie competenze orizzontali nel settore dei trasporti e dell’accesso alle relative infrastrutture e ai servizi accessori e compiti di tutela dei diritti degli utenti”.

È interesse generale del Paese – ha concluso Camanzi – che questi vantaggi siano mantenuti ed accresciuti”.

 

Roma, 12 aprile 2017

Ambiti servizio pubblico

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE: L’AUTORITÀ APPROVA LE MISURE PER DEFINIRE GLI AMBITI DI SERVIZIO PUBBLICO E LE MODALITÀ PIÙ EFFICIENTI DI LORO FINANZIAMENTO

Maggiore trasparenza delle procedure e dei criteri di individuazione degli ambiti di servizio pubblico e delle loro modalità di finanziamento. Sostenibilità economica, ambientale e sociale dei servizi di trasporto pubblico. Massimizzazione dell’efficienza dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale.

Vai a …
> Delibera n. 48/2017 e relativo allegato: Atto di regolazione
> Relazione illustrativa: Atto di regolazione recante la definizione della metodologia per l’individuazione degli ambiti di servizio pubblico e delle modalità più efficienti di finanziamento, ai sensi dell’articolo 37, comma 3, lettera a), del decreto-legge n. 201/2011 e dell’articolo 37, comma 1, del decreto-legge n. 1/2012
> Comunicato stampa n. 7/2017

Torino, 07 aprile 2017