Archivio della categoria: News

Incontro ART-AMT Lisbona 28.7.2017_

IL PRESIDENTE CAMANZI INCONTRA A LISBONA L’AUTORITÀ DEI TRASPORTI PORTOGHESE

Il 28 luglio si è svolto a Lisbona un incontro fra l’Autorità di regolazione dei trasporti (ART) e l’Autoridade da Mobilidade e dos Transportes (AMT) portoghese, organismo costituito nel 2014, operativo dal 2015 e le cui competenze si estendono a tutti gli ambiti dei trasporti, ad eccezione di quello aeroportuale, e sono declinate in modo analogo a quelle dell’Autorità italiana.

All’incontro hanno partecipato, per la parte italiana, il Presidente, Andrea Camanzi e per la parte portoghese, il Presidente, João Fernando do Amaral Carvalho ed uno degli ulteriori quattro componenti del Consiglio dell’AMT, Maria Rita Santos de Sampaio Nunes.

Nel corso dell’incontro sono stati passati in rassegna i temi di comune interesse delle due Autorità ed in particolare le prospettive della regolazione multimodale dei trasporti e della prestazione di servizi integrati, quella delle piattaforme e della gestione dei dati, e quelle della regolazione dell’accesso alle infrastrutture ed ai servizi di trasporto.

Torino, 3 agosto 2017

2Hackathon

ART PROMUOVE LA SECONDA EDIZIONE DI “TRANSPORT HACKATHON”

L’ Autorità di Regolazione dei Trasporti promuove anche quest’anno “Transport Hackathon”: una maratona di 56 ore per sviluppare progetti di servizi innovativi a supporto della mobilità, migliorando l’accesso e la fruizione di reti stradali e autostradali, aree urbane, porti, aeroporti e ferrovie.  L’evento avrà luogo dal 6 all’8 ottobre 2017 a Torino. Per conoscere le modalità di partecipazione… clicca qui ….

31 luglio 2017

Camanzi Bulc

L’AUTORITÀ PRESENTA AL COMMISSARIO UE AI TRASPORTI, VIOLETA BULC, IL 4° RAPPORTO ANNUALE

Si è svolto ieri a Bruxelles, presso la sede della Commissione Europea, un incontro del Consiglio dell’Autorità di regolazione dei trasporti con il Commissario Europeo ai Trasporti, Violeta Bulc che su Twitter ha pubblicamente apprezzato il Rapporto ART e sottolineato l’allineamento tra Commissione ed Autorità riguardo alla promozione della multimodalità e dei diritti dei passeggeri” (https://twitter.com/bulc_eu).

ENGLISH –  The Authority presents its fourth annual report to EU Commissioner for Transport Violeta Bulc

Torino, 26 luglio 2017

Mattarella riceve Camanzi 12.7.2017

QUARTO RAPPORTO ANNUALE DELL’AUTORITÀ DI REGOLAZIONE DEI TRASPORTI AL PARLAMENTO

Si è svolto mercoledì 12 luglio, alle ore 15:00, presso la Sala della Regina, alla Camera dei Deputati, la Relazione del Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, Andrea Camanzi, per la presentazione del 4° Rapporto annuale al Parlamento. Al mattino i vertici dell’Autorità ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Documentazione Quarto Rapporto annuale

ENGLISH –  Fourth annual report to the Parliament of the Transport Regulation Authority

Torino, 12 luglio 2017

Pendolari treni regionali

FERROVIE: ART STABILISCE LE CONDIZIONI MINIME DI QUALITÀ DEI SERVIZI DI TRASPORTO FERROVIARIO SOTTOPOSTI AD OBBLIGHI DI SERVIZIO PUBBLICO

L’Autorità dei trasporti ha avviato una consultazione pubblica su un proprio schema di atto di regolazione che stabilisce le condizioni minime di qualità dei servizi di trasporto passeggeri per ferrovia (nazionali e regionali) connotati da obblighi di servizio pubblico (OSP). Il procedimento si concluderà entro la fine di questo anno.

I soggetti interessati potranno formulare loro osservazioni entro il 4 agosto 2017. Nell’ambito della consultazione, l’Autorità ha convocato anche un’audizione pubblica dei soggetti interessati per il 21 luglio 2017, alle ore 11,00 presso la sede ART, al Lingotto-Torino.

Vista la delibera 101 2017, i termini di cui sopra, sono prorogati al 15 settembre 2017.

Torino, 27 luglio 2017

autostrada-2

AUTOSTRADE: CONSULTAZIONE PUBBLICA SU SCHEMA DI CONCESSIONE AUTOSTRADALE A5, A4/A5, TANGENZIALE TORINO, DIR.NE TORINO – PINEROLO E A21

L’Autorità di regolazione dei trasporti, con delibera n. 86/2017 ha indetto una consultazione pubblica sugli elementi per la definizione dello schema di concessione relativo alle tratte autostradali A5 Torino-Ivrea-Quincinetto, A4/5 Ivrea-Santhià, Sistema Tangenziale di Torino, Diramazione Torino – Pinerolo e A21 Torino-Alessandria-Piacenza, nonché sul relativo sistema tariffario di pedaggio. I soggetti interessati potranno formulare osservazioni puntuali e motivate entro il 24 luglio 2017. Nell’ambito della consultazione, l’Autorità ha convocato anche un’audizione dei soggetti interessati per il 4 luglio 2017, alle ore 15,30 presso la sede dell’Autorità, al Lingotto Torino.

Torino, 26 giugno 2017

Aeroporto

L’AUTORITA’ DEI TRASPORTI AVVIA CONSULTAZIONE PER L’AGGIORNAMENTO DEI MODELLI DI REGOLAZIONE DEI DIRITTI AEROPORTUALI IN VIGORE DAL 2014

L’Autorità ha deciso di procedere all’aggiornamento dei Modelli sulla base dell’esperienza acquisita nei due anni di loro prima applicazione. I documenti di regolazione sottoposti a consultazione sono pubblicati sul sito Internet dell’Autorità, insieme a una nota metodologica e alle istruzioni per partecipare alla consultazione.

I soggetti interessati possono formulare osservazioni sugli schemi di atto di regolazione entro il 26 maggio 2017 (termine prorogato rispetto all’iniziale scadenza del 12 maggio 2017).

 

Torino, 11 maggio 2017

ferrovie

PARERE DELL’AUTORITÀ SUL CONTRATTO DI PROGRAMMA MIT-RFI, 2012-2016, PARTE INVESTIMENTI – OSSERVAZIONI ANCHE IN VISTA DEI NUOVI CONTRATTI

L’Autorità di regolazione dei trasporti ha trasmesso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il proprio parere in merito all’Aggiornamento per il 2016 del Contratto di Programma – parte investimenti 2012-2016 (CdP-I) tra MIT e RFI-Rete Ferroviaria Italiana. Il Contratto di programma è lo strumento con il quale il Ministero ed il gestore della infrastruttura convengono i rispettivi impegni in termini di attività da realizzare e risorse da investire nella infrastruttura ferroviaria nel periodo oggetto del contratto medesimo (2012-2016).

 

Torino, 14 aprile 2017

TRASPORTI: CAMANZI, L’AUTORITA’ HA GARANTITO UNA BUONA E INCISIVA REGOLAZIONE

ATTUAZIONE TEMPESTIVA DEL 4° PACCHETTO FERROVIARIO,
CERTEZZE PER OPERATORI E UTENTI

L’Autorità dei trasporti, con le sue misure di regolazione, ha applicato tempestivamente molti dei contenuti del 4° pacchetto ferroviario europeo, garantendo a tutti gli operatori e utenti del settore un quadro di regole che valorizzano l’indipendenza e l’imparzialità del gestore della rete ferroviaria nazionale”, lo ha dichiarato Andrea Camanzi, Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, al Convegno sul «IV Pacchetto Ferroviario», organizzato oggi presso il Senato della Repubblica, da Ferrovie dello Stato e Parlamento Europeo.

Non casualmente, ha proseguito Camanzi, l’ART, fin dalla sua costituzione, ha adottato misure di regolazione dell’accesso all’infrastruttura ferroviaria e fissato criteri per la determinazione del pedaggio, attuando così, primo fra i regolatori in Europa, le previsioni della direttiva Recast. È altresì intervenuta già nel 2015 sul tema degli affidamenti di contratti connotati da obblighi di servizio pubblico (OSP) e poi nel 2017 sulla definizione degli ambiti di servizio pubblico, come ha riconosciuto durante questo Convegno il relatore sulla modifica al IV Pacchetto in materia di OSP, l’Europarlamentare olandese Win van de Camp”.

Grazie a questi interventi, ha aggiunto Camanzi, oggi l’industria del trasporto ferroviario in Italia può contare sul vantaggio competitivo di una buona e incisiva regolazione. E ciò in termini di stabilità e prevedibilità della regolazione, trasparenza dei mercati ferroviari, redditività degli investimenti, competitività dei servizi ferroviari”.

Il Presidente dell’Autorità ha infine richiamato l’unicità del modello della regolazione economica indipendente, plurimodale, “il cui merito è da ascrivere al legislatore italiano che – con le misure di liberalizzazione del settore dei trasporti adottate con il DL 201 del 2011 e la istituzione dell’ART – ha attribuito all’Autorità ampie competenze orizzontali nel settore dei trasporti e dell’accesso alle relative infrastrutture e ai servizi accessori e compiti di tutela dei diritti degli utenti”.

È interesse generale del Paese – ha concluso Camanzi – che questi vantaggi siano mantenuti ed accresciuti”.

 

Roma, 12 aprile 2017

Ambiti servizio pubblico

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE: L’AUTORITÀ APPROVA LE MISURE PER DEFINIRE GLI AMBITI DI SERVIZIO PUBBLICO E LE MODALITÀ PIÙ EFFICIENTI DI LORO FINANZIAMENTO

Maggiore trasparenza delle procedure e dei criteri di individuazione degli ambiti di servizio pubblico e delle loro modalità di finanziamento. Sostenibilità economica, ambientale e sociale dei servizi di trasporto pubblico. Massimizzazione dell’efficienza dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale.

Vai a …
> Delibera n. 48/2017 e relativo allegato: Atto di regolazione
> Relazione illustrativa: Atto di regolazione recante la definizione della metodologia per l’individuazione degli ambiti di servizio pubblico e delle modalità più efficienti di finanziamento, ai sensi dell’articolo 37, comma 3, lettera a), del decreto-legge n. 201/2011 e dell’articolo 37, comma 1, del decreto-legge n. 1/2012
> Comunicato stampa n. 7/2017

Torino, 07 aprile 2017

tione_pullman_autostazione

PARERE DELL’AUTORITÀ AL MIT: FAVORIRE L’OFFERTA DI NUOVI SERVIZI NEL TRASPORTO DI LINEA SU AUTOBUS A MEDIA E LUNGA PERCORRENZA

Indagine conoscitiva ART: settore liberalizzato, ora regole per lo sviluppo. Le imprese tradizionali hanno innovato il loro modello di business. Proposte regole non discriminatorie per i servizi OSP, con ruolo di garanzia ART. No a barriere improprie all’accesso di nuovi operatori al mercato.

Vai a …..
> Parere n. 2/2017
Comunicato stampa n. 6/2017

Torino, 4 aprile 2017

Aeroporto Orio al Serio

AEROPORTI: BERGAMO, L’AUTORITÀ DELIBERA LA CONFORMITA’ DELLA PROPOSTA SACBO DI REVISIONE DEI DIRITTI AEROPORTUALI DAL 2017 AL 2020

 

  • La conformità condizionata all’applicazione da parte di SACBO di due correttivi e di una serie di prescrizioni fissate dall’Autorità di regolazione dei trasporti
  • La revisione dei diritti aeroportuali valida per il periodo 2017-2020

Vai a …
> Delibera n. 41/2017 e relativo allegato –  Livello dei Diritti Aeroportuali per il periodo tariffario 2017-2020
Comunicato stampa n. 5/2017

Torino, 29 marzo 2017

Porto di Livorno

L’AUTORITA’ DEI TRASPORTI AVVIA UN PROCEDIMENTO PER GARANTIRE UN ACCESSO EQUO E NON DISCRIMINATORIO ALLE INFRASTRUTTURE PORTUALI

A breve sarà lanciata una Call for input. Istruttorie ART in corso, dopo segnalazioni in alcuni porti di violazioni dei principi di accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture. In programma misure di regolazione economica su separazione contabile, contabilità regolatoria, trasparenza dei costi, assegnazione delle concessioni, destinazioni funzionali delle aree portuali. Con i porti l’Autorità completerà il quadro regolatorio dell’accesso alle infrastrutture, in tutte le modalità di trasporto

Vai a …
> Delibera n. 40/2017
> Comunicato stampa n. 3/2017

Torino, 16 marzo 2017

M

NICE TO MEET YOU – G7

Nota Informativa

Andrea Camanzi, Presidente dell’Autorità di regolazione dei Trasporti, ha partecipato oggi, su invito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, all’evento  «Nice To Meet You G7», organizzato da ItaliaCamp sotto gli auspici della Presidenza italiana del G7. Quello odierno era il primo degli eventi programmati «Verso il G7 Trasporti» del  MIT, in vista della riunione dei ministri dei trasporti del G7 che si terrà a Cagliari il 21 e 22 giugno.

I sei tavoli di lavoro hanno trattato i temi della sostenibilità economica, ambientale e sociale posti al centro dell‘agenda G7-Trasposti in occasione del Meeting di Tokyo di settembre 2016.

Intervenendo al tavolo dedicato alla sostenibilità sociale delle infrastrutture per la mobilità, Camanzi ha ricordato che finora la sostenibilità dei sistemi di trasporto è stata oggetto di politiche pubbliche che si traducevano in obblighi di servizio pubblico posti in carico agli operatori sotto forma di prezzi, frequenze e qualità dei servizi offerti.

Oggi l’evoluzione tecnologica e le abitudini degli utenti, impongono il superamento di questa impostazione, a favore di nuovi meccanismi per valutare la sostenibilità sociale degli investimenti, da applicare a «sistemi di trasporto» piuttosto che alle singole infrastrutture.

Il Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti ha sottolineato che, in un trend di profondi cambiamenti, la gestione dinamica e interconnessa dei servizi di trasporto e dei loro prezzi, è fondamentale per rispondere al meglio alle esigenze sociali.

Occorrerà dare priorità, ha proseguito Camanzi, ad investimenti in nuove tecnologie che abilitino le attuali infrastrutture a offrire nuovi servizi, aumentando l’utilizzo della capacità esistente, incrementando la sicurezza e garantendo un uso più razionale delle infrastrutture stesse.

Questa è la sfida del G7, ha concluso Andrea Camanzi.  Più di un’altra corsia stradale, oggi sono le tecnologie fondate sulla «data economy» a poter fornire risposte efficaci e a costi più bassi. Gli «Open Data» sono la nuova materia prima per i sistemi di trasporto del futuro, così come lo fu il silicio per i computer.

Roma, 7 marzo 2017

aeroporto-cagliari-pista

AEROPORTO DI CAGLIARI: ART RISOLVE LA CONTROVERSIA FRA COMPAGNIE AREE E SOGAER PER LA REVISIONE DEI DIRITTI AEROPORTUALI 2016-2019

Primo caso di risoluzione ART di una controversia sui diritti aeroportuali. Avviati fino ad oggi 14 procedimenti di revisione in base ai modelli fissati dall’Autorità. Coinvolti 17 aeroporti. 95 giorni il tempo medio di chiusura dei procedimenti di revisione dei diritti.

Vai a …
> Delibera n. 31/2017 e relativo allegato – Livello dei Diritti Aeroportuali per il periodo tariffario 2016-2019
> Comunicato stampa  n. 2/2017

Torino, 3 marzo 2017

Baltour

L’AUTORITA’ SANZIONA BALTOUR PER VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI D’INFORMAZIONE SUI DIRITTI DEI PASSEGGERI

L’Autorità di regolazione dei trasporti ha irrogato nei confronti di Baltour, società di trasporto passeggeri su autobus, sanzioni amministrative pecuniarie per violazione degli obblighi di informazione sui diritti dei passeggeri, essendo stata accertata la carente indicazione sulle modalità per contattare l’Autorità di regolazione dei trasporti, cui la legge affida il controllo sulla corretta applicazione delle norme europee a tutela dei diritti dei passeggeri trasportati su autobus.

Vai a …
> Delibera n. 26/2017
> Comunicato stampa n. 1/2017

Torino, 27 febbraio 2017