Articolo in evidenza
aereoporto-firenze-duomo

Avviato procedimento per la risoluzione della controversia sulla revisione dei diritti aeroportuali di Firenze

L’Autorità ha deliberato il 23 aprile 2015  l’avvio del procedimento per la risoluzione della controversia relativamente alle istanze di ricorso pervenute all’Autorità da parte di Assaereo, Iata e Ibar, soggetti partecipanti alla consultazione per la revisione dei diritti aeroportuali dell’Aeroporto “Amerigo Vespucci” di Firenze per il periodo tariffario 2015-2018.

Articolo in evidenza
trasparenza

L’Autorità adotta il proprio Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità

L’Autorità di regolazione dei trasporti il 25 marzo scorso ha adottato il proprio “Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità 2015÷2017”.

Tale programma, approvato in via preliminare dal Consiglio dell’ART,  è stato inviato al Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti per l’acquisizione del relativo parere, così come previsto dall’art. 10 del D.lgs. n. 33/2013.

Il “Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità 2015÷2017” è già disponibile nell’apposita sottosezione  dell’area “Autorità trasparente” di questo sito.

Articolo in evidenza
Bus e passeggeri

L’Autorità dei trasporti approva il Regolamento per la tutela dei passeggeri su autobus

 

Il Consiglio dell’Autorità di regolazione dei trasporti ha approvato ieri il “Regolamento” ed il “Modulo di reclamo” per l’accertamento e l’irrogazione delle sanzioni previste dal Decreto legislativo 4 novembre 2014 n. 169, in attuazione della disciplina sui diritti dei passeggeri trasportati con autobus contenuta nel Regolamento comunitario (CE) n. 181/2011.

Sul sito Internet dell’Autorità www.autorita-trasporti.it sono disponibili i documenti relativi alle decisioni assunte, i cui effetti decorrono dalla data odierna di loro pubblicazione.

«Con l’adozione di questo Regolamento – ha dichiarato il Presidente dell’Autorità, Andrea Camanzi - anche i passeggeri italiani nel trasporto su autobus godranno, finalmente, di un livello di tutela pari a quello adottato da anni negli altri Paesi europei».

Articolo in evidenza
Scalo ferroviario

L’Autorità avvia una «Call for Inputs» sui pedaggi ferroviari. Camanzi: “con la nostra azione maggiore qualità ed efficienza dei servizi, anche in vista dei piani di privatizzazione delle ferrovie”

L’Autorità di regolazione dei trasporti ha deliberato la pubblicazione di una «Call for Inputs»  per l’acquisizione di  informazioni, proposte ed osservazioni, da parte dei soggetti interessati, per la definizione di criteri per la determinazione del pedaggio per l’utilizzo delle infrastrutture ferroviarie.

La «Call for Inputs» è avviata a partire dalla data odierna attraverso la pubblicazione di un apposito Documento/Questionario  sul sito http://www.autorita-trasporti.it/call-for-inputs-sui-pedaggi-ferroviari/  e durerà 60 giorni, durante i quali sarà possibile far pervenire contributi sui temi indicati.

Torino, 23 dicembre 2014

Articolo in evidenza
aereoporto-firenze-duomo

Aeroporto civile di Firenze: avviso di intervenuta notifica di avvio della consultazione degli utenti per la modifica dei diritti aeroportuali

L’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) avvisa che la Società Aeroporto di Firenze S.p.A. (AdF), affidataria in concessione della gestione dell’aeroporto civile di Firenze, ha notificato in data 30 dicembre 2014 l’apertura della procedura di consultazione degli utenti, avente ad oggetto la proposta di aggiornamento del livello dei diritti aeroportuali da applicarsi nel periodo tariffario 2015/2018, indicando di aver programmato l’avvio della procedura medesima per il giorno 7 gennaio 2015.

La Società AdF ha presentato all’ART, quale Autorità di vigilanza, il documento di consultazione che sarà dalla stessa messo a disposizione degli utenti aeroportuali in lingua italiana ed inglese.

Torino, 5 gennaio 2015

Articolo in evidenza
Passeggeri home

L’Autorità avvia consultazione sull’ attuazione della tutela dei diritti dei passeggeri nel trasporto su autobus – Termine di scadenza 20 Dicembre 2014

L’Autorità di regolazione dei trasporti ha avviato una consultazione sulle modalità operative e procedurali di attuazione della disciplina sui diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus contenuta nel Regolamento (UE) n. 181/2011.

I documenti di regolazione sottoposti a consultazione sono pubblicati sul presente sito Internet a partire dal 5 dicembre 2014. I soggetti interessati alla consultazione hanno 15 giorni di tempo per esprimere, in forma scritta ed editabile, opinioni e commenti puntuali, inviando entro il 20 dicembre 2014 i propri contributi alla casella di posta elettronica certificata dell’Autorità pec@pec.autorita-trasporti.it

Torino, 05 dicembre 2014

Articolo in evidenza
ferrovie

P.I.R. 2015: indicazioni e prescrizioni dell’Autorità di regolazione dei trasporti sul Prospetto Informativo della Rete di RFI

Il Consiglio dell’Autorità di regolazione dei trasporti ha deliberato le indicazioni e le prescrizioni sul PIR 2015,  nell’ambito della procedura di aggiornamento del Prospetto Informativo della Rete ferroviaria nazionale gestita da R.F.I. S.p.A.- edizione 2015.

Il testo di tali indicazioni e prescrizioni e’ contenuto nell’allegato alla Delibera n. 76/2014, pubblicato in data 1° dicembre 2014 sul presente sito internet dell’Autorità.

Torino, 1 dicembre 2014

Articolo in evidenza
A380 in atterraggio

Aeroporti: Avviso di intervenuta Notifica

L’Autorità di Regolazione dei Trasporti avvisa che la Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei S.p.A. (SAT), affidataria in concessione della gestione dell’aeroporto civile di Pisa, ha notificato in data 21 Novembre 2014 l’apertura della Procedura di Consultazione degli Utenti, avente ad oggetto la proposta di aggiornamento del livello dei Diritti aeroportuali da applicarsi nel Periodo tariffario 2015/2018, indicando di aver programmato l’avvio della procedura medesima per il giorno 28 novembre 2014.

La Società SAT ha presentato all’ART, quale Autorità di vigilanza, il Documento di consultazione che sarà dalla stessa messo a disposizione degli Utenti aeroportuali in lingua italiana ed inglese.

 Torino, 28 novembre 2014

Articolo in evidenza
art

L’Autorità adotta le misure di regolazione dell’accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie.

NUOVO SISTEMA DI REGOLE PER IL SETTORE PER INCENTIVARE GLI INVESTIMENTI  E LA CONCORRENZA

REGOLE TRASPARENTI PER L’USO DELLA RETE E DELLE INFRASTRUTTURE FERROVIARIE

NUOVI CRITERI PER I PEDAGGI DELL’ALTA VELOCITA’

Creare un nuovo sistema di regole trasparenti per incentivare la concorrenza, l’efficienza ed il contenimento dei costi a beneficio di utenti, imprese e consumatori e dare certezze agli investitori: queste le finalità delle misure sull’accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture ferroviarie adottate dall’Autorità di regolazione dei trasporti il 31 ottobre e pubblicate oggi sulla pagina internet dell’Autorità.

Delibera
Misure di regolazione

Torino, 5 novembre 2014

Articolo in evidenza
Airport

Approvati dall’Autorità dei Trasporti i modelli di regolazione dei diritti aeroportuali

 

L’Autorità di Regolazione dei Trasporti ha approvato i modelli di regolazione dei diritti aeroportuali, disponendo la loro pubblicazione sul sito.

Modello 1 Modello 2 Modello 3

I modelli di regolazione riguardano, rispettivamente, gli aeroporti con volumi di traffico superiore ai cinque milioni di passeggeri per anno, quelli con volumi di traffico compresi tra i tre ed i cinque milioni di passeggeri per anno ed infine gli aeroporti con volumi di traffico annuo inferiore ai tre milioni di passeggeri per anno.

Tutti i modelli sono  stati elaborati secondo i criteri indicati dalla Direttiva 2009/12/CE e prevedono che i diritti  vengano definiti nel contesto e all’esito di una consultazione obbligatoria tra gestore aeroportuale e vettori, con possibilità per ciascuna parte di ricorrere all’Autorità di regolazione dei trasporti in caso di mancato accordo.

 Torino, 22 settembre 2014

Articolo in evidenza
SEMINAR

Seminario sul IV pacchetto ferroviario

 

Il 18 settembre 2014 si è svolto a Torino un seminario  di discussione sui temi oggetto del “4° pacchetto ferroviario” della Commissione Europea, organizzato dall’Autorità di regolazione dei trasporti, in occasione del suo primo anniversario, nel quadro delle iniziative del semestre italiano di Presidenza dell’Unione Europea. Il seminario  ha avuto luogo presso la sede dell’Autorità, in via Nizza n. 230 al “Lingotto”.

 

Contributo per il funzionamento dell’Autorità di regolazione dei trasporti

In base al dpcm 2 aprile 2015 di approvazione, ai fini dell’esecutività, della deliberazione dell’Autorità 27 novembre 2014 n. 78, si comunicano le seguenti modalità di versamento del contributo relativo al 2015 dovuto dai soggetti operanti nei settori del trasporto.

Sulla base della normativa sopra richiamata, sono esentati dall’obbligo di corrispondere il contributo i soggetti il cui importo contributivo è pari od inferiore ad € 6.000,00 (euro seimila).

Sono altresì escluse dal versamento le società in liquidazione e/o soggette a procedure concorsuali con “finalità liquidative”.

I soggetti tenuti al versamento del contributo dovranno versare due terzi del contributo dovuto, entro il termine del 30 aprile 2014, il terzo residuo deve essere versato entro e non oltre il 30 novembre 2015.

Tenuto conto che il dpcm 2 aprile 2015 di approvazione della misura del contributo annuale dovuto per l’anno 2015 è stato trasmesso per le vie brevi il 9 aprile 2015, il pagamento dei primi due terzi dell’importo del contributo dovuto può essere effettuato, senza sanzioni, entro e non oltre il 29 maggio 2015

Il versamento deve essere effettuato unicamente tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato all’Autorità di Regolazione dei Trasporti presso Banca Nazionale del Lavoro, Agenzia n. 4, Piazza Carducci 161/A, 10126, Torino, codice IBAN: IT09M0100501004000000000621. Nella causale del versamento devono essere specificati: a. l’anno di riferimento (“CONTRIBUTO TRASPORTI ANNO 2015”); b. la ragione sociale e la partita IVA/codice fiscale del soggetto obbligato al versamento.

Nel caso di società legate da rapporti di controllo o di collegamento di cui all’articolo 2359 del codice civile ovvero sottoposte ad attività di direzione e coordinamento ai sensi dell’articolo 2497 del codice civile anche mediante rapporti commerciali all’interno del medesimo gruppo, ciascuna società è tenuta a versare un autonomo contributo la cui entità deve essere calcolata in relazione ai ricavi iscritti a bilancio derivanti dall’attività svolta dalla singola società.

I soggetti tenuti al versamento del contributo, entro i termini previsti, rispettivamente, per l’acconto relativo ai due terzi dell’importo e per il saldo finale, devono dar notizia all’Autorità dell’avvenuto pagamento accedendo all’Area riservata.

Nell’Area riservata, cui si accede previo accreditamento, sono presenti ulteriori informazioni, le modalità di calcolo del contributo dovuto e le eventuali modalità di invio delle comunicazioni relative al pagamento effettuato.

Si ricorda che il mancato o parziale pagamento del contributo entro i termini del 29 maggio 2015 per l’acconto relativo ai due terzi dell’importo e del 30 novembre 2015 per il saldo finale comporta l’avvio della procedura di riscossione e l’applicazione degli interessi di mora, nella misura legale, a partire dalla data di scadenza del termine per il pagamento. E’ fatta salva ogni competenza dell’Autorità in merito alle attività di controllo, oltre che di escussione dei versamenti omessi, parziali o tardivi, anche con riferimento all’applicazione dell’interesse legale dovuto.

E’ comunque fatto salvo il diritto a richiedere l’eventuale conguaglio a valere sul contributo dovuto per l’anno 2016.

Per info o supporto scrivere a contributo@autorita-trasporti.it